miércoles, 31 de octubre de 2012

Le voci che emergono dai cinque spazi dell’universo



Messaggio affinché tutti ascoltino le Comunità e i popoli originari e gli altri popoli del pianeta accolgano, dai nostri cuori, la parola antica dei Wixaritari.
28 ottobre, 2012

A tutti i fratelli Wixaritari trovati nelle comunità dei popoli indigeni, nei centri cerimoniali che sono le basi e l'essenza della nostra spiritualità, fratelli indigeni che sono anche nei loro villaggi insieme alla vecchia parola e il modo dei loro antenati; tutti quelli che non parlano una lingua aborigena, ma anche loro hanno imparato dai loro cuori a capire il mondo diverso delle culture dei popoli nativi; i signori del governo che garantiscano i diritti di tutti e per tutti, e che garantiscano l'amministrazione e l'applicazione della giustizia che i cittadini devono vivere, e i signori responsabili di elaborare le leggi che concedono i diritti per tutti, eminentemente con le sue peculiarità e dei principi dei popoli, tutti quelli che hanno camminato insieme con noi, e ciascuno e tutti coloro che hanno aperto il cuore e hanno offerto il loro sostegno da ogni parte del mondo ...

Non è la prima volta che ci barano con trucchi che di solito fa il governo, inutile dire che è sempre stato per strappare tutte le risorse naturali che abbiamo nelle nostre comunità; inventa leggi ben fatte a favore di quelli che hanno il potere economico, il potere politico, in particolare il potere industriale vorace che vuole continuare a distruggere tutto ciò che esiste su questo pianeta, che ci rifiutano e operano una discriminazione contro di noi popoli indigeni, non siamo stati in grado di vivere la "vita buona" perché i progetti basati sul consumismo ci fanno male, ci feriscono e feriscono di più al CUORE DELLA NOSTRA MADRE TERRA E LE SUE ESSENZE DI VITA, che sono fornite con i vantaggi del denaro e il "colosso del nord” non prende in considerazione l'equilibrio della vita e la coesione sociale del popolo che riposa proprio nei luoghi sacri che sono stati menzionati in vari modi e si trovano sui cinque corsi principali del Popolo Wixarika; in questi luoghi sacri c'è comunicazione spirituale, scuole di formazione e convivenza reciproca di tutti gli antenati e dei nostri predecessori. La costante minaccia mette in pericolo la nostra vita, non solo quella nostra, se non tutto ciò che è vivo sull’ecosistema di variabilità biologica e il suo ambiente naturale, l'inquinamento grave, pericoloso e mortale si muove progressivamente verso la fine, tutto in un tempo molto breve...

Abbiamo già più di due anni con il grande problema di Wirikuta, dove il governo ha dato concessioni a First Majestic Silver Corp e al Progetto Universo senza tenere conto delle esigenze sociali dei contadini e del popolo Wixarika che facciamo viaggi spirituali in cerca di salute e della guarigione dei nostri cuori, proprio là dove visitiamo, veneriamo, e raccogliamo gli insegnamenti del cammino spirituale e i suoi principi di continuare a ricordare che l'origine del collegamento ancestrale è in questo luogo pieno di divinità, e che continua a rivitalizzare la tradizione di generazione in generazione.

L'ultima consultazione fatta a Chapala, è stata per continuare a ingannare, manipolare e abusare attraverso i loro operatori (UJI-Jalisco, Nayarit, Durango AC), sappiamo che per le consultazioni non sono stati tenuti in conto i sentimenti delle comunità perché non hanno partecipato tutte le persone coinvolte, e anche se si raccolgono buone recensioni, si convertono in quello che cercano le istituzioni.

L'orchestra di tutti i tempi è appropriarsi di metodi confusi, termini tecnici che mettono sul tavolo, gli accordi e le firme dei partecipanti sono manipolati per continuare con i progetti d’interessi commerciali che distruggono interi villaggi. S’inventano le loro tecniche di lavoro, Area Naturale Protetta, Patto di Hauxa Manaka, Geo-referenziazione di Poligoni, Patrimonio Immateriale dell'UNESCO, Studio Giustificativo, Riserva della Biosfera ... Possono usare migliaia di nomi secondo i loro interessi, ma nessuno giustifica, protegge o garantisce la gestione che abbiamo raggiunto con tutte le forze politiche, culturali, sociali e giuridiche -NO AI PROGETTI MINERARI E DI INTERESSI TRANSNAZIONALE, basta che il governo abbia la volontà di correggere i debiti storici concernenti il nostro patrimonio culturale e naturale e che rivendichiamo in modo pacifico e con civiltà per comprendere la parola...

Fratelli e compagni nel percorso di lotta, giovani, bambini, donne, anziani, studiosi, intellettuali, artisti e altri attori della società civile nazionale e internazionale, tutti noi vogliamo una risposta a favore della nostra rivendicazione, entriamo nel gioco, la combinazione d‘idee e di opinione in questa consultazione, con tutte le informazioni dovute e le strategie misurate a priori per dare il nostro consenso in una sola voce -NO ALLA MINIERA, SI ALLA VITA, SI ALL'ACQUA ... -, naturalmente, si devono prendere tempo e forme di consultazione, non in fretta come si sta facendo, portando i dirigenti e la gente di opinione nelle loro comunità e che non riescono a dimensionare i significati delle parole teiwariniuki, negli alberghi delle città e portando persone che non conoscono i nostri processi di lotta, che ci hanno rafforzato in azione collettiva. L’opinione giusta sul tema della cultura e della tradizione è dentro ogni comunità, non nel gruppo in cui l'informazione è distorta, questo problema è di grande importanza per la lotta per la terra sacra.

Abbiamo molti elementi importanti per seguire la freccia indicata, si deve continuare a cercare la misura del dialogo a tutti i livelli e dei mezzi di comunicazione, continuare a eseguire gli strumenti giuridici esistenti e le risorse a livello nazionale e internazionale (lo stiamo facendo). Organismi diversi, come la Commissione Nazionale per i Diritti Umani, sono stati in grado di formulare raccomandazioni che riescono a contenere, visualizzare e verificare in modo conclusivo che i nostri diritti ancestrali sono stati violentati, e che i meccanismi di gestione non hanno soddisfatto i bisogni, i sentimenti e gli approcci del popolo stesso.

Chiediamo a ognuno di tutte le nazionalità di estendere questo messaggio nelle loro reti sociali, in modo che le loro organizzazioni facciano pressione su questo sistema di governo che è diventato come una parete metallica che mantiene chiuse le porte della gestione libera, che mette trappole legali che dissolvono i diritti collettivi dei popoli. Che faccia consultazioni con il dovuto tempo, e secondo il tempo del calendario Wixarika, non in fretta cercando strategie per acquistare le comunità con i loro progetti di materializzare quello che non si può vendere e ciò che non ha prezzo -LA VITA- non chiediamo ne rivendichiamo altro che la nostra vita e la vita degli altri ...

"... La rivendicazione degli antenati, non inquinare la vita, non uccidere l'essenza della vita ... non vi è alcun motivo per uccidere l'acqua ... Vogliamo che la vita stessa, e quella di tutti, continui a fiorire... Le voci che emergono dai cinque spazi dell’universo ... Le divinità Haramara, Tayeu, Tamatsi Kahauyumarie ci chiedono di ascoltare le canzoni e di eseguire i rituali ... non continuare a sanguinare alla Madre Terra ... vivere in armonia con tutto ciò che è vivo ... non abbiamo subito per gli dei, perché ogni volta soddisfiamo le loro richieste… Canto di Eusebio nella Summit Wirikuta, 7 e 8 febbraio 2012"

Un abbraccio caloroso e pieno di speranze per continuare a costruire un futuro migliore, basato sul passato, non tacere quello che c’è di buono nei vostri pensieri e in quelli della vostra gente, c’è sempre bisogno di essi.

XAUREME DE TUAPURIE-SANTA CATARINA CUEXCOMATITLÁN.

Versión en español:


No hay comentarios:

Publicar un comentario